Progetto Fuoco 2020: innovazione e lotta all’inquinamento atmosferico i focus della 12° edizione

Presentazione nell’ambito del convegno promosso da AIEL e Progetto Fuoco, in collaborazione con il GSE, “Conto Termico e Certificati Bianchi per lo sviluppo sostenibile dell’energia termica da biomasse legnose”.

PROGETTO FUOCO 2020: INNOVAZIONE E LOTTA ALL’INQUINAMENTO ATMOSFERICO I FOCUS DELLA 12^ EDIZIONE

Giovedì 12 dicembre a Verona, Piemmeti presenta tutte le novità del salone leader mondiale nel settore degli impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna. Un comparto che in Italia vale 5 miliardi di euro e conta 14mila imprese con oltre 72mila impiegati.

Una dimensione sempre più internazionale, una maggiore propensione all’innovazione tecnologica per il miglioramento della qualità dell’aria, un profilo ancora più business oriented. Sarà all’insegna della crescita l’edizione 2020 di Progetto Fuoco, il salone leader mondiale nel settore degli impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna che dal 19 al 22 febbraioriunirà a Veronafieregli stati generali della filiera, per fare il punto su un comparto che solo in Italia vanta un giro d’affari di 5 miliardi di euro e conta 14mila imprese con oltre 72mila impiegati.

Centinaia, 800 nello specifico, gli espositori presenti (di cui il 40% stranieri in arrivo da 40 Paesi); più di 3.500 i prodotti in mostra (di cui 300 funzionanti); 8 i padiglioni per un totale di 130mila metri quadrati di superficie espositiva; 100 gli appuntamenti in agenda tra convegni e workshop grazie alla partnership tecnica con AIEL – Associazione Italiana Energie Agroforestali; circa 75mila invece i visitatori attesi (di cui il 25% proveniente da 60 Nazioni) alla quattro giorni, organizzata dalla società di Veronafiere Piemmeti spa, che si preannuncia ricca di novità, a partire dalle tre nuove aree tematiche: Progetto Bosco(dedicata alla meccanizzazione forestale), EcoHouse(un intero padiglione sull’efficienza energetica nell’impiantistica e nelle costruzioni) e Give Me Fire(l’innovation village con le più avanzate soluzioni applicate al settore del riscaldamento a biomassa proposte da 12 start-up).

A presentare giovedì 12 dicembre a Veronafiere (ore 9.30, Auditorium Verdi) la 12^ edizione del salone, sarà il direttore generale di Piemmeti, Raul Barbieri, nel corso del convegno promosso da AIEL e Progetto Fuoco, in collaborazione con il GSE, dal titolo “Conto Termico e Certificati Bianchi per lo sviluppo sostenibile dell’energia termica da biomasse legnose”. Un’occasione per fare il punto, a pochi mesi dall’apertura della fiera, sull’uso corretto degli incentivi del Conto Termico, che rappresentano uno decisivo strumento per favorire il turn-over tecnologico (secondo le stime di AIEL, da questi sistemi incentivanti deriva circa il 25% delle vendite di generatori di calori alimentati con le rinnovabili legnose in Italia), e sul possibile utilizzo dei Certificati Bianchi per le termiche rinnovabili, e in particolare per le biomasse, dopo le definitiva approvazione del Decreto Crescita, convertito in Legge e pubblicato in G.U. lo scorso 29 giugno. Un ambito che sarà comunque affrontato anche durante la manifestazione fieristica, insieme ad altri temi caldi del settore, come le certificazioni, la scelta del giusto pellet, la salvaguardia e la gestione sostenibile dei boschi italiani, le novità di mercato, le nuove frontiere del design, fino a quelle del gusto grazie all’utilizzo di cucine a legna e a pellet.

“Il valore assoluto di Progetto Fuoco – ha spiegato il direttore di Piemmeti, Raul Barbieri nel corso della presentazione– non sta soltanto nei numeri record che, sulla scia del successo dell’edizione 2018, saranno ancora più importanti nel 2020. Ciò che contraddistingue questa salone è infatti la capacità di porsi come decisivo volano per l’economia della filiera legno-energia, che rappresenta la prima fonte di energia rinnovabile (il 33% in Italia e il 40% nel mondo) e la seconda fonte di riscaldamento per le famiglie italiane. Allo stesso modo Progetto Fuoco si pone come potente catalizzare di attenzione verso il nostro settore: un comparto che oggi è in grado di fornire risposte concrete sul fronte della lotta all’inquinamento atmosferico, attraverso una sempre più marcata innovazione di prodotto che si traduce in minori emissioni e maggiori rendimenti. Il miglioramento della qualità dell’aria è ormai un obiettivo comune, a cui contribuiscono responsabilmente tutte le imprese di filiera e le associazioni di categoria, malgrado sussistano ancora fake news e notizie infondate che ne minano la credibilità. Non a caso, la comunicazione su larga scala sarà uno degli asset principali che caratterizzeranno la 12^ edizione del salone”.

Piemmeti ha previsto infatti per Progetto Fuoco 2020 un massiccio investimento sui principali canali d’informazione, spaziando dalla radio (con le dirette in fiera di Radio24) ai più importanti quotidiani nazionali (Corriere della Sera, Repubblica, Il Sole 24 Ore, Gazzetta dello Sport), dalle riviste specializzate in Italia e all’estero, fino alle attività mirate sul web e sui canali social. Valore aggiunto sarà inoltre lo speciale numero di PF Magazine, il magazine che Piemmeti distribuisce in 20.000 copie a tutti i protagonisti del settore che contribuisce in maniera sempre più decisiva sul fronte della divulgazione di messaggi chiari e corretti a sostegno dell’energia del legno, e il nuovo Repertorio 2020/2022 delle aziende del settore del riscaldamento a biomassa che per la prima volta in assoluto fornirà il più completo database internazionale sulle imprese di filiera. Il Repertorio – redatto in italiano, inglese, francese e tedesco e stampato in 10mila copie – sarà pubblicato in occasione di Progetto Fuoco e sarà consultabile  online su www.progettofuoco.com.

Progetto Bosco, la nuova area tematica di Progetto Fuoco 2020

Progetto Bosco 2020 – l’area dedicata all’energia della foresta

Nell’ambito di Progetto Fuoco – Veronafiere 19-22 febbraio 2020

Esposizione – Dimostrazioni – Workshop

Nell’area esterna antistante i padiglioni espositivi la nuova area tematica di Progetto Fuoco dedicata al bosco e alla meccanizzazione forestale.

Il bosco è fondamentale per il settore del riscaldamento a biomasse legnose

Il bosco è il pilastro portante di tutta la filiera legno-energia. Senza di questo, la seconda parte della filiera, quella legata al riscaldamento e alla produzione energetica dalle biomasse legnose, non potrebbe esistere.

Perché a Progetto Fuoco?

Progetto Fuoco, con i suoi 800 espositori e oltre 70.000 visitatori attesi, è l’evento internazionale più importante del settore e si presta come palcoscenico ottimale per evidenziare il ruolo chiave della foresta per l’intero settore e accrescere la consapevolezza degli operatori e dei consumatori. AIEL, partner tecnico della fiera, curerà i contenuti tecnici di “Progetto Bosco”.

Energia della Foresta

Un allestimento scenografico evidenzierà il forte legame tra le foreste italiane e l’energia dal legno. L’esposizione dedicata alla meccanizzazione forestale con prove e dimostrazioni e un programma di workshop e seminari tecnici formativi ed informativi per aiutare i visitatori a conoscere il bosco italiano.

L’innovazione e la tecnologia

Un’esposizione di oltre 5.000 mq espositivi dedicati alla meccanizzazione forestale.
Attrezzature e impianti per la trasformazione, il confezionamento e lo stoccaggio del legno in combustibile “verde” (legna da ardere, cippato e pellet): sarà possibile vedere, anche in funzione, decine di macchine tra cippatori professionali e industriali, centri per la produzione di legna da ardere, macchine taglia-spaccalegna, segherie mobili, teleferiche forestali e macchine dedicate all’esbosco del legname.

I benefici della filiera corta

Racconteremo con seminari e workshop i numeri del bosco e i suoi collegamenti la filiera legno-energia; i benefici socio-economici e ambientali legati alla gestione sostenibile delle foreste.
Parleremo di bosco italiano, operatori del bosco, cambiamenti climatici, prodotti e biocombustibili legnosi ed energia dal legno.

PARTECIPARE

Informazioni
Piemmeti SpA – Monica Pontarin
info@piemmetispa.com; m.pontarin@piemmetispa.com
Tel. +39 049 8753730

 

Progetto Bosco

Record di adesioni per la 12° edizione di Progetto Fuoco

La più importante fiera al mondo nel settore della biomassa

PROGETTO FUOCO – Veronafiere 19-22 febbraio 2020

800 espositori (40% esteri) in 8 padiglioni e 130.000 metri quadrati di superficie espositiva; 250 giornalisti accreditati, 100 eventi tra convegni e workshop rendono Progetto Fuoco il più importante appuntamento internazionale dedicato al settore del riscaldamento e produzione di energia attraverso la combustione della legna.

UN RIFERIMENTO INTERNAZIONALE

Progetto Fuoco è la fiera di riferimento per tutti gli operatori mondiali di settore: nell’ultima edizione i visitatori sono stati oltre 70.000, di cui oltre 15.000 stranieri provenienti da 70 nazioni.
Una campagna promozionale in tutta Europa (siamo presenti nelle riviste specializzate di Russia, Polonia, Spagna, Francia, Austria, Germania, Gran Bretagna, Croazia, Serbia, Slovenia e Grecia) e la presenza con stand a tutte le principali manifestazioni internazionali di settore confermano il ruolo di riferimento internazionale assunto negli anni da Progetto Fuoco.

UN’IMPONENTE CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE PER DARE VISIBILITÀ AL SETTORE

Per l’edizione 2020 è previsto un grande investimento di comunicazione che coinvolgerà Rai e Radio 24 (che trasmetterà direttamente da Progetto Fuoco), Corriere della Sera, la Repubblica, Il Sole 24 ore, Gazzetta dello Sport, una miriade di quotidiani, radio e tv locali; la copertura sulle riviste specializzate e su quelle rivolte ai target obiettivo, in Italia e all’estero, l’attività web e sui social, sempre più centrale nei piani di comunicazione.

Per esporre

Consigliamo di prenotare lo spazio espositivo con anticipo, poiché il layout espositivo è largamente definito e gli spazi espositivi in gran parte opzionati. Anticipare i tempi di adesione permette all’organizzazione di identificare con più facilità e più scelta gli spazi espositivi meglio rispondenti alle singole esigenze: info@progettofuoco.com

Appuntamento dal 19 al 22 febbraio 2020 presso il quartiere fieristico di Veronafiere, per indicazioni su come raggiungere la fiera consulta questo link.

Nasce il “Repertorio 2020/2022 delle aziende del settore del riscaldamento a biomassa”

Uscirà a febbraio, in occasione di Progetto Fuoco

Sarà il primo “Repertorio 2020/2022 delle aziende del settore del riscaldamento  a biomassa

Il più completo database internazionale delle aziende che operano nel settore del riscaldamento e della produzione di energia attraverso la combustione di legna uscirà in occasione di Progetto Fuoco, in programma dal 19 al 22 febbraio 2020 a Veronafiere.

1.000 aziende, 350 pagine, 48 classi merceologiche sono i numeri di questo nuovo strumento di lavoro, redatto in italiano, inglese, francese e tedesco.

Distribuito in 10.000 copie

Il Repertorio verrà stampato in 10.000 copie e verrà venduto in Fiera agli operatori e on-line su www.progettofuoco.com, distribuito in Fiera ad espositori, delegazioni di operatori stranieri, autorità e rappresentanti delle Istituzioni ma soprattutto inviato in modo mirato a studi di progettazione italiani e stranieri, importatori e distributori stranieri, buyers della grande distribuzione e distribuito a operatori durante le presenze all’estero di Progetto Fuoco.

TOP Aziende: massima visibilità all’eccellenza

Nelle prime pagine del Repertorio, una sezione denominata “TOP Aziende” ospiterà in due pagine italiano/inglese il profilo delle aziende che vorranno emergere e presentarsi in modo più approfondito.

Clicca qui per prenotare la doppia pagina italiano/inglese da inserire nella sezione “TOP Aziende”

 

Give Me Fire, per le startup selezionate l’occasione di partecipare al CES di Las Vegas. Il 31 ottobre scadono i termini per candidarsi al bando

Give Me Fire, per le startup l’occasione di partecipare al CES di Las Vegas.

Il 31 ottobre scadono i termini per candidarsi al bando

Progetto Fuoco può portare le startup selezionate nell’ambito della sua iniziativa “Give Me Fire” al CES di Las Vegas, la più grande fiera mondiale dedicata alla tecnologia, la cui prossima edizione è in programma dal 7 al 10 gennaio 2020.

Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award, è il primo bando internazionale rivolto alle imprese innovative italiane ed europee che fanno innovazione nel settore del riscaldamento e dell’energia prodotti dalla legna. A promuovere il concorso sono Progetto Fuoco e Blum, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Nuova partnership con Tilt

Grazie a una partneship stretta tra Blum e Tilt, per le aziende innovative che si candidano c’è un’occasione da non perdere: le startup che saranno selezionate per l’Award passeranno automaticamente alla fase di preselezione per partecipare al CES. Tilt infatti è la realtà che seleziona le startup che rappresenteranno l’Italia nella vetrina globale del CES. Solo 50 tra le realtà innovative che si candidano alla call di Tilt potranno effettivamente prendere il volo per Las Vegas. Ebbene, le startup selezionate a Give Me Fire salteranno la prima fase di selezione e potranno partecipare alla Tilt Academy che nell’arco di un mese può dare loro gli strumenti necessari per competere a livello internazionale. La seconda è, se selezionate da Tilt, portare il loro “fuoco” dell’innovazione a Las Vegas.

Candidature aperte fino al 31 ottobre

Scade il 31 ottobre il termine per presentare la propria candidatura a Give Me Fire. La scadenza è ora fissata alle ore 18 del 31 ottobre 2019. Basta compilare il modulo al link www.progettofuoco.com/givemefire (per informazioni: segreteria@blum.vision).

Le 10 startup finaliste, selezionate da una giuria tecnica, parteciperanno con un desk gratuito alla 12esima edizione di Progetto Fuoco, dal 19 al 22 febbraio 2020 alla Fiera di Verona. Lì si presenteranno alla giuria e al pubblico e potranno incontrare potenziali investitori e partner industriali. Il premio per la startup vincitrice consiste in servizi per un valore di 15 mila euro. Possono candidarsi tutte le aziende che innovano nel settore: dalle nuove forme del combustibile alle novità della filiera del legno, dai materiali alle soluzioni per i bruciatori, dal contenimento delle emissioni fino alle contaminazioni con le app, l’intelligenza artificiale e le reti 5G.

FRÖLING: caldaie a pellet e cippato a 5 stelle

In anteprima mondiale a Progetto Fuoco: FRÖLING mod. PE1c, caldaia a “5” Stelle!

La Caldaia a pellet PE1c a condensazione in acciaio INOX con elettrofiltro integrato 16 / 22 kW

La caldaia a condensazione a pellet PE1c Pellet di nuova concezione è dotata di serie di un innovativo sistema di condensazione. In spazi ridottissimi, questa nuova tecnologia assicura rendimenti ancora più elevati e un funzionamento economico ed estremamente silenzioso. Inoltre, la nuova PE1c Pellet è caratterizzata da un comfort elevato, emissioni contenute e consumi elettrici ridotti.

Approfondisci per controllare tutte le INFORMAZIONI TECNICHE del prodotto.

Froling

FRÖLING mod. T4e, caldaia a cippato a  “5” Stelle con elettrofiltro integrato 20 – 250 kW

Comoda, compatta, economica e sicura. La nuova T4e della ditta Froling soddisfa tutte le esigenze. Grazie al funzionamento completamente automatico “intelligente” questa caldaia consente una combustione efficiente sia del cippato sia dei pellet.

La camera di combustione in carburo di silicio permette alla T4e di raggiungere rendimenti elevati (fino al 93,7%) con emissioni minime. L’uso, studiato nei minimi dettagli, di azionamenti a risparmio energetico garantisce consumi elettrici estremamente bassi.

Grazie alla struttura modulare e alle dimensioni compatte, la T4e Froling è particolarmente facile da introdurre e installare. Alla consegna, la caldaia è completamente assemblata, dotata di collegamenti elettrici e testata.

Nello sviluppo della T4e si è posta la massima attenzione a efficienza energetica, durata e stabilità. Durante il funzionamento, la T4e consuma pochissima energia mantenendo bassi i costi operativi. Ciò è efficacemente comprovato anche dalla certificazione EnergieGenie.

Approfondisci per controllare tutte le INFORMAZIONI TECNICHE del prodotto.

Potrete trovare la ditta Froling a Progetto Fuoco Pad. 3   Stand D-3

Froling srl
Via J. Ressel 2H
I-39100 Bolzano (BZ)

Telefono: +39 0471 060460
Fax: +39 0471 060470
Mailinfo@froeling.it

Stufa ad aria Diva di Klover, in anteprima a Progetto Fuoco

Le novità di Progetto Fuoco

La nuova stufa a pellet DIVA Air & Multi-air di Klover

Dal design moderno e lineare, è studiata per donare carattere e raffinatezza all’ambiente nel quale viene inserita. Disponibile nella versione AIR con ventilazione forzata a 5 livelli di potenza. Con l’innovativo sistema  MULTI-AIR si garantiscono performance di canalizzazione in altri ambienti, fino a 9 metri di distanza, anche senza isolamento. Si possono raggiungere quindi 2 ambienti contemporaneamente con gestione separata tramite termostato ambiente.

Massima efficienza minimo ingombro

Sviluppata su appena 27 cm di profondità, non ha bisogno di ulteriore ingombro grazie all’ispezione frontale totale. Il frontale è in quarzo bianco e vetro in due varianti cream e soapstone, mentre la versione Wood  presenta inserti in legno massello nei colori wengè, rovere e blanc. La predisposizione per l’uscita scarico fumi è superiore, posteriore o laterale. E’ dotata di sensori di sicurezza sia sulla porta che sul serbatoio ermetico.

Il bruciatore autopulente brevettato Klover

La stufa Diva Air-Multiair deve le sue prestazioni anche al brevetto Klover  del suo bruciatore autopulente. Grazie alla rotazione parziale e inversa, in pochi secondi esegue autonomamente la pulizia con uno scarico uniforme dei residui nel vano ceneri. Il sistema anti-intasamento dell’aria comburente e il sistema d’accensione ultra rapido offrono una sicurezza totale.

Tecnologia al tuo servizio

Il Wi-Fi è di serie e, grazie all’app intelligente Klover Home, è possibile un controllo completo della stufa anche lontano da casa. Il telecomando touch screen consente inoltre di gestire la tua stufa anche da diverse distanze nell’abitazione.

Sostenibilità Made in Italy

La Diva Air-Multiair si presenta in classe energetica A++ e certificata Ecodesign 2022, pertanto ecocompatibile in termini di emissioni inquinanti, efficienza e rendimento. È  prodotta interamente in Italia e rientra negli incentivi previsti dal Conto Termico 2.0.

Potete trovare questa e altre novità di Klover, come la thermo stufa Style 180 Plus, a Progetto Fuoco 2020 Pad.7 stand A-10. Per altri dettagli sul prodotto consultate il sito dell’azienda.

klover

Thermorossi: le anteprime di Progetto Fuoco

Thermorossi, 50 anni di riscaldamento sostenibile

Sorta in una provincia ricca di tradizione metalmeccanica e aperta alle più innovative tecnologie, Thermorossi opera con successo da oltre 50 anni nel settore dei riscaldamento fino a diventare, oggi, una tra le più affermate ed avanzate industrie europee nella produzione di stufe, termocucine e caldaie. I prodotti sono sottoposti a rigorosi test da parte di enti autonomi preposti a valutarne caratteristiche costruttive, rendimenti e livelli delle emissioni, nonché la qualità del processo produttivo. Ogni fase di lavorazione, dal taglio al laser, alla piegatura, dalla saldatura robotizzata all’assemblaggio, è parte integrante del patrimonio aziendale. Thermorossi si avvale delle più moderne tecniche di produzione e tutti i prodotti sono conformi alle più severe normative europee.

Troverete i prodotti novità di Thermorossi alla prossima edizione di Progetto Fuoco, al Padiglione 7, Stand C-5

Bellavista Square

Thermorossi

Thermorossi dimostra continuamente la propria attenzione a percorrere nuove vie, con tecniche innovative e un design straordinario in grado di aprire nuovi segmenti di mercato. Bellavista Square: stufa a pellet dal design unico ed inconfondibile, ideale come soluzione a penisola per separare due ambienti grazie al vetro panoramico che garantisce una visione del fuoco a 270°.

Pop stufa a pellet

Thermorossi

Siete amanti della musica e sognate un look glamour? Ecco a Voi Pop: la stufa a pellet in soli 46 cm di diametro, fatevi conquistare dalla sua personalità e dai preziosi dettagli che la rendono irresistibilmente attraente. Perfetta per una collocazione ad angolo, grazie all’uscita fumi centrale in asse con la stufa. Top in ghisa e fianchi in acciaio. Disponibile anche in versione ermetica.

Compact Slim caldaia a pellet

Thermorossi

Caldaia a pellet salvaspazio, grazie alla sua ridotta profondità (solo 40 cm) e agli attacchi idraulici superiori può essere accostata al muro. Ideale per tutti coloro che hanno problemi di spazio e necessitano di elevate potenze. Interfacciata con l’accumulo a stratificazione brevettato Flat 250 assicura la migliore configurazione all’impianto, produce acqua calda sanitaria sfruttando al meglio gli spazi a disposizione. Dotata di serie dell’innovativo bruciatore motorizzato con tecnologia brevettata PELLETPOWER® mantiene il rendimento costante nell’arco dell’intera giornata senza interruzioni. Nessun spreco di combustibile, rapido ammortamento dell’investimento, facilità di pulizia perché i residui della combustione vengono rimossi ai lati e raccolti nel cassetto cenere.

Margherita cucina a legna

Thermorossi

Libera la tua fantasia in cucina grazie all’ingegnoso dispositivo brevettato «PANEPIZZA».  Un’unica grande porta racchiude due forni indipendenti: gestisci come vuoi il calore, il forno superiore è in grado di sfruttare temperature più alte grazie ad un giro fumi dedicato.  Entrambi i forni hanno la base in pietra ollare e termometro dedicato. Acqua, lievito e farina e si compie una piccola magia in casa. Tre ingredienti apparentemente molto semplici, danno origine a qualcosa di incredibilmente speciale e profumato, che unisce tutta la famiglia.

Per ulteriori informazioni su Thermorossi visitate il sito web aziendale www.thermorossi.it

Stufe Lotus: tre prodotti novità in anteprima

Una centrale elettrica per riscaldamento e cottura

Lotus Jubilee 35

Una stufa molto potente, alla quale è possibile aggiungere una sezione di cottura, che apre nuove possibilità per cucinare cibo e cuocere il pane. La sezione di cottura ha pratici ripiani e sezioni come in un normale forno. Se si desidera conservare il calore – per una distribuzione uniforme del calore per un periodo più lungo – Jubilee è disponibile anche nelle versioni con rivestimento Indian Night e pietra ollare.

L’enorme camera di combustione ospita tronchi lunghi fino a 50 cm. Il telaio sul retro della porta è realizzato in ghisa per una durata e una resistenza ottimali. La camera di combustione, realizzata in scamolex sagomato, è progettata per accogliere grandi volumi di legna. Tutto ciò garantisce che il calore venga utilizzato in modo ottimale. La facilità d’uso è progettata in ogni dettaglio e le leve di comando sono perfettamente integrate sopra lo stretto vano portaoggetti in legno, che può essere utilizzato per accendere materiali e accessori. La grande porta solida si apre facilmente.

Jubilee 35 è per coloro che desiderano l’esperienza di un grande incendio, con un gioco unico di fiamme e un’elevata produzione di calore. Per ulteriori dettagli sul prodotto collegati al sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

Lotus M – Stufe straordinarie che offrono straordinarie prestazioni

La serie M comprende stufe a legna ad accumulo che combinano il meglio della stufa convettiva con il meglio della stufa radiante. L’anima in acciaio si scalda velocemente, accumula calore tramite la massa di pietra che poi rilascia lentamente calore uniforme e convettivo, per un comfort inimitabile. Il passaggio del calore dalla camera di combustione alla pietra è favorito dall’innovativo rivestimento interno in Charmotte. Le due leve permettono di regolare l’aria di entrata e di scegliere tra convettivo e radiante. Per ulteriori dettagli consultate il sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

Modelli unici con possibilità uniche

La nuova gamma Lotus UNICO è un colpo estetico in termini di creazione di soluzioni uniche per la casa. Che si tratti di nuove costruzioni o caminetti esistenti, ora hai l’opportunità di creare la soluzione di design perfetta per il tuo ambiente. Con tre modelli – UNICO 11, 12 e 13 – sono possibili soluzioni architettoniche completamente nuove. Lotus UNICO offre un’esperienza eccezionale del fuoco e le superfici splendidamente rifinite riflettono la maestria superiore che è stata impiegata nella fabbricazione di questi inserti per caminetti. Tutti i modelli sono disponibili di serie con rivestimento ad alta temperatura nero opaco Senotherm. Questo produce un aspetto completamente unico e il doppio vetro nella porta e nei pannelli laterali assicura una confortevole emissione di calore. La camera di combustione extra large è realizzata in skamol sagomato che, pur garantendo una lunga durata, migliora anche il bellissimo gioco di fiamme e facilita una combustione pulita.

UNICO è molto più di un altro inserto per camini di Lotus. Ogni dettaglio contribuisce alla funzionalità e alla facilità d’uso delle stufe. L’elegante porta Soft-Close Comfort funziona come quando la porta della tua auto è chiusa ermeticamente, ma è altrettanto facile da aprire. Per ulteriori dettagli consultate il sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

 

Potete toccare con mano i prodotti novità di Lotus Stoves durante Progetto Fuoco al Padiglione 4 Stand B-12.

Aduro H3 Lux e Aduro H5: in anteprima a Progetto Fuoco

Aduro

Sviluppa, produce e commercializza stufe a legna ed ibride caratterizzate da un moderno design Danese. L’azienda è specializzata nello sviluppo di stufe altamente tecnologiche secondo i più moderni principi di combustione. Non fa compromessi in termini di qualitá del prodotto e la nostra costante ricerca delle soluzioni più innovative per combinare un estetica moderna e raffinata con una facilità d’uso ci ha permesso di stabilire una forte presenza in tutta Europa con più di 350.000 unità vendute.

H3 Lux e H5

Cos’è Aduro Hybrid? La più bella stufa a pellet del mondo? La stufa a legna più versatile esistente? O magari è la somma delle due cose e tanto altro ancora! La serie Aduro H introduce una nuova generazione di stufe a legna, permettendo l’uso di due combustibili: pellet e legna. La combustione a legna crea un ambiente caldo ed accogliente mentre la funzione pellet consente di scaldare la casa in ogni momento.

Aduro

Aduro H5

Attenzione all’ambiente

Tutte le stufe Aduro sono progettate da architetti Danesi con lo scopo principale di coniugare un design moderno e rispettoso per l’ambiente ad un prezzo competitivo. A dimostrazione del nostro impegno per proteggere l’ambiente troverai sulla maggior parte delle nostre stufe la certificazione ambientale più severa al mondo, la Nordic Swan Ecolabel. Questa certificazione assicura basse emissioni (<2g/Kg di legna) alto rendimento e produzione responsabile. Utilizzando una stufa Aduro avrete una fonte di riscaldamento CO2 Neutral che usa  solo energia rinnovabile.

Qualitá a prezzi competitivi

In Danimarca e in tutta europa, Aduro è un referente per una produzione di alta qualità, innovazione e design a prezzi altamente competitivi. Produzione efficiente e logistica intelligente assicurano che i nostri prodotti siano disponibili al cliente finale ad un rapporto qualità/prezzo elevato. L’azienda sviluppa costantemente i propri prodotti per rispondere alle esigenze del cliente con nuovi modelli  dal design accattivante e con un’alta funzionalitá.

Vincitore del Premio Europeo alle imprese impegnate per l’ambiente 2018

Lunedì 18 giugno 2018, Aduro A/S è stata insignita a livello nazionale del prestigioso Premio Europeo alle imprese impegnate per l’ambiente, nella categoria “Prodotti e servizi sostenibili”. Il premio è stato assegnato per l’innovativo e sostenibile prodotto Aduro Hybrid. Il Premio Europeo alle imprese impegnate per l’ambiente viene riconosciuto alle imprese Europee più attente all’ambiente, con l’intento di promuovere iniziative innovative e sostenibili.

Visitate lo stand Aduro a Progetto Fuoco 2020, Padiglione 6 Stand A-13, per toccare con mano tutte le novità. Per ulteriori informazioni consulta il sito aziendale www.aduro.it

Aduro

Aduro H3 Lux