Articoli

Presentata a Milano Progetto Fuoco 2020


RISCALDAMENTO A BIOMASSA, SETTORE IN CRESCITA CHE CONTRIBUISCE AD ABBATTERE POLVERI E CO2
A PROGETTO FUOCO 800 ESPOSITORI E L’INNOVAZIONE DELLE STARTUP 

Presentata a Milano, nella suggestiva cornice della Dream Factory, la 12° edizione di Progetto Fuoco, il più importante appuntamento al mondo dedicato al riscaldamento a biomassa.

Un settore in ottima forma che genera posti di lavoro e buone pratiche: il riscaldamento a biomassa e legna vede nell’Italia un polo d’eccellenza a livello mondiale. A Progetto Fuoco (19-22 febbraio, Fiera di Verona) sono attesi 75mila visitatori da oltre 70 Paesi del mondo e 800 espositori (per il 40% esteri) che presenteranno le migliori tecnologie che stanno contribuendo all’abbattimento di polveri e CO2. Un settore vivo e dinamico con una spiccata sensibilità ambientale, che per il primo anno si contaminerà con le idee e le tecnologie proposte da 12 startup europee che competono per la prima edizione di Give Me Fire Startup Award.

Ne hanno parlato Maurizio Danese e Giovanni Mantovani, presidente e direttore generale di Verona Fiere Spa, Raul Barbieri, direttore generale di Piemmeti SpA, la società di Veronafiere che organizza Progetto Fuoco, Marino Berton, consulente strategico AIEL e Luca Barbieri, coordinatore dell’iniziativa Give Me Fire Startup Award.

Progetto Fuoco è la più importante fiera di impianti e attrezzature per la produzione di calore ed energia dalla combustione della legna, e si svolge ogni due anni alla Fiera di Verona. All’ultima edizione, nel 2018, hanno partecipato oltre 71 mila visitatori, dei quali 15 mila stranieri provenienti da 70 Paesi, e 782 aziende espositrici, di cui 322 estere provenienti da 40 Paesi. https://www.progettofuoco.com/

Blum. Business as a medium

Giulio Todescan

giulio.todescan@blum.vision

+39.344.2930701

Replant

Dalla blockchain arriva la resilienza energetica su scala territoriale

Resilienza energetica per la filiera dell’energia del legno

Mettendo insieme blockchain e legno delle foreste. È un’indagine a 360 gradi quella che sta mettendo in campo Replant, startup incubata dal Politecnico di Torino. L’azienda con il cuore in Piemonte è una delle dodici scelte per partecipare a Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award. La manifestazione si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco. Una kermesse organizzata insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Una startup innovativa

Replant è una startup innovativa cresciuta nell’Incubatore d’impresa del Politecnico di Torino. Il suo obiettivo è la promozione della resilienza energetica su una scala territoriale è lo sviluppo di filiere dell’energia del legno proveniente dalle foreste. Si occupa inoltre di attività di ricerca, sviluppo e promozione volte all’identificazione, alla definizione e al marketing di soluzioni tecnologiche e organizzative nel campo della sostenibilità applicata e dell’efficiente utilizzo delle risorse.

I progetti

Replant attualmente è attiva in questi progetti:

  • Legno Energia Nord Ovest, progetto pilota per il potenziamento della filiera dell’energia da legna in Piemonte e nelle aree limitrofe
  • Wppd-Chain, tracciabilità dei prodotti forestali basata sulla tecnologia blockchain, con il sostegno dell’iniziativa internazionale Pefc – Programme for Endorsement of Forest Certification
  • ProBest, gruppo di supporto alla funzionalità economica ed ecologica della filiera dell’energia dal legno forestale, combinando gli aspetti della profittabilità, sostenibilità e coerenza con i cicli bio-geochimici degli ecosistemi in una prospettiva di economia “verde e blu”.

Kuriosa

Con Kuriosa scaldare costa poco: 35% in meno

Sfrutta al massimo il calore prodotto

Fa funzionare i termosifoni a temperature più basse perché sfrutta al massimo il calore prodotto, risparmiando il 35% rispetto alle caldaie tradizionali. L’innovazione di Kuriosasarà fra le 12 finaliste di Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award, la manifestazione che si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco, che la promuove insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali. Una tecnologia che garantisce una riduzione significativa delle emissioni di CO e particolato rispetto alla combustione tradizionale

Brevetto italiano

Kuriosa è un brevetto italiano che migliora il sistema di riscaldamento negli ambienti domestici e lavorativi. Prodotto dalle Officine Piacentini di Chieti, è un sistema di ventilazione a forma di mensola, costituito da ventole coassiali, termostato e comando di accensione, posizionato su tutte le tipologie di termosifoni a parete dell’impianto termico esistente, provoca l’inversione del flusso di aria calda proveniente dai radiatori, spingendola verso il pavimento e riscaldando l’aria a terra, evitando la dispersione di calore a soffitto.

Temperature più basse

Con l’applicazione di Kuriosa i termosifoni potranno funzionare a temperature più basse, con relativo abbassamento della mandata di acqua calda dalla caldaia ai termosifoni da 70°C a 50°C, mantenendo le temperature standard e riscaldando più velocemente gli ambienti, aumentando confort e benessere, risparmiando il 35% con le caldaie tradizionali e caldaie a condensazione, ottimizzando l’utilizzo e favorendo il rendimento di pompe di calore e solare termico. L’installazione di Kuriosa provoca una diminuzione del 30% della produzione di anidride carbonica (CO2) nei gas di scarico delle caldaie. Il sistema di ventilazione Kuriosa, a seconda della lunghezza, è composto da una a quattro ventole che sviluppano una rumorosità massima di 36 dB, quindi molto silenziosa.

Pyro & Tech

La caldaia smart (a biomassa) che dialoga con gli altri dispositivi

Crearsi (e usare) energia pulita

Con la caldaia capace di cambiare volto: non più un «freddo» dispositivo tecnico, ma un cervello energetico smart capace di interfacciarsi con altri dispositivi. Hybrid, l’idea della startup Pyro & Tech, parteciperà a Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award. La manifestazione si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco. Una competiton ad alto tasso tecnologico, promossa proprio da Progetto Fuoco insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Superare il concetto di caldaia

Hybrid coniuga tutti i vantaggi di un micro cogeneratore con quelli di una caldaia a biomassa. L’obiettivo del dispositivo realizzato dalla startup Pyro & Tech di Villa di Tirano (Sondrio) è superare il concetto di caldaia relegata nel locale tecnico. La caldaia diventa invece di fatto un vero e proprio cervello energetico che utilizza solo fonti rinnovabili interfacciandosi con altri dispositivi. È dotato di un essiccatore miniaturizzato, per permettere di alimentate il sistema con biomasse più umide. La parte termica comprende un reattore ibrido innovativo, il vero cuore di Hybrid, in grado di generare energia termica e syngas.

Funzionamento innovativo

Innovativo è anche il suo funzionamento. Permette in tempo reale un riconoscimento della biomassa in ingresso, eliminando di fatto il problema dell’utilizzo di un solo tipo di biomassa specifica. La combustione avviene in un crogiolo attentamente studiato per funzionare con diverse granulometrie di materiali. Si passa dalla segatura ad un cippato di pezzatura G20 o pellet. Un controllo molto avanzato della combustione permette di abbassare al minimo le emissioni in atmosfera. Il syngas prodotto nella zona pirolitica all’interno del reattore viene convogliato a seconda dell’esigenza al motore endotermico in dotazione o nel crogiolo. Di fatto, quando il sistema esce dalla fase di accensione e riscaldamento, Hybrid diventa una “caldaia” a gassificazione, sfruttandone tutti i vantaggi di efficienza.

Blucomb

Fuoco e design insieme con la combustione sostenibile di Blucomb

«Plasmiamo il fuoco sul vostro design».

Così si racconta, sul sito, la startup Blucomb. Un sistema brevettato, ad alto tasso di innovazione, che parteciperà (insieme alle altre 11 finaliste) a Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award. La manifestazione si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco. La promuove insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali. Una tecnologia che garantisce una riduzione significativa delle emissioni di CO e particolato rispetto alla combustione tradizionale

Bruciatori pirolitici a pellet,

La startup di Udine progetta e produce bruciatori pirolitici a pellet, brevettati, che non richiedono controlli elettronici né parti meccaniche in movimento né corrente elettrica. Blucomb mette a punto applicazioni pirolitiche per stufe e caldaie sulla base delle necessità e indicazioni fornite dal committente. Per i clienti, per la maggior parte aziende produttrici di apparecchi da riscaldamento domestici, si implementa il bruciatore nei modelli già in produzione. Ne viene inoltre testata l’efficienza e le emissioni assicurando che siano pronti per la certificazione di prodotto che attualmente richiede standard sempre più elevati.

Ricerca e sviluppo

Nel laboratorio, dotato di tutta la strumentazione necessaria per analisi di combustione (CO, polveri sottili, NOx), vengono misurate efficienza e modalità di trasferimento del calore all’ambiente. Si sviluppano nuovi prodotti basati sulla pirolisi. Si tengono corsi di aggiornamento per artigiani fumisti che vogliono approfittare di questa nuova tecnologia per la loro attività professionale. Gli investimenti in ricerca e sviluppo sono di primaria importanza e vengono sostenuti anche con attività di consulenza all’Università di Udine e in altri enti internazionali che si occupano di trasferimento di capacity building e know how in Paesi in via di sviluppo, per quanto riguarda apparecchi per la cottura dei cibi e sanificazione dell’acqua.

Sûti

La stufa smart di Sûti, il brand belga «intelligente»

In lingua vallone, Sûti significa intelligente

Sul sito dell’azienda si ricorda come «le nostre stufe sono studiate e testate per rendere il loro utilizzo facile e conveniente». Il tutto a portata di clic: grazie ad un termostato smart e una semplice app su smartphone si può regolare, anche da remoto, accensione e funzionamento. Sûti Design & Utility partecipa a Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award, la manifestazione che si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco, che la promuove insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Una ricerca speciale nel design

Sûti Design & Utility è un brand belga di stufe a pellet caratterizzate da un design particolare e da un’alta tecnologia, create per rendere più facile la vita dei clienti. Sono monitorate da un termostato smart e da una app per smartphone che permette al cliente di gestirne ogni aspetto. Grazie alla app, il cliente può adattare le impostazioni alla tipologia di pellet usato, accedere a messaggi di verifica e immagini quando scatta l’allarme, e trovare varie informazioni tra cui un manuale di utilizzo, lo storico dell’allarme, video che spiegano come effettuare una corretta manutenzione, lo stato della stufa in tempo reale, oltre a richiedere assistenza al team di Sûti. Il Burn-Système Capteur, sonda, per adattare il consumo del granulo in base alla sua qualità, le condizioni atmosferiche. Il flusso d’aria in ingresso varia così automaticamente per un consumo regolato e una perfetta efficienza della combustione.

Black Box Green

La Black Box Green che rende gli impianti più efficienti e abbatte lo spreco energetico

Combattere gli sprechi energetici, rendendo gli impianti sempre più efficienti. Il consumo di energia negli edifici, infatti, corrisponde a oltre il 30% del totale ed il grado di inefficienza in questo settore è elevato. Questa l’idea di Black Box Green, startup di Fiorano Modenese (Modena), una delle 12 finaliste di Give Me Fire – Progetto Fuoco European Startup Award, la manifestazione che si terrà dal 19 al 22 febbraio 2020 a Verona Fiere nell’ambito della dodicesima edizione di Progetto Fuoco, che la promuove insieme a Blum, società specializzata nella comunicazione dell’innovazione, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Il sistema di monitoraggio dell’efficienza energetica

Black Box Green è un sistema di monitoraggio, analisi e controllo per la corretta efficienza energetica del sistema di combustione o gassificazione di biomasse. Il sistema è basato sul controllo continuo e online dei principali parametri che definiscono il corretto rapporto stechiometrico della combustione. Oltre a questi parametri, che vengono elaborati dal Sistema Fire in remoto, si raccolgono anche i dati relativi al peso della biomassa consumata e delle ore di funzionamento per definire il rendimento effettivo del generatore. Inoltre, vengono raccolti i dati relativi ai livelli di NOx, SOx e delle Polveri sottili PM10-4-2,5-1 emessi in atmosfera.

Monitoraggio web in cloud

In base ai valori di efficienza o inefficienza della combustione è possibile procedere con comandi on/off o modulanti per migliorare il rapporto stechiometrico (se il sistema è predisposto in tal senso). Sulla piattaforma web in cloud è possibile aggiungere un numero illimitato di impianti monitorati con funzioni di controllo, allarme, statistiche, confronto ed elaborazione automatica della Firma Energetica (Energy Signature) se il sistema è a servizio di edifici ad uso non industriale. Tutti i dati raccolti sono inviati al cloud via Gprs, wi-fi o Tcp/Ip a seconda della richiesta del cliente. In caso di accoppiamento a generatori elettrici il sistema Black Box Fire analizza anche la produzione elettrica e ne calcola le prestazioni di efficienza globale.

Kalon presenta Rivus

Come un corso d’acqua che divide due sponde

La stufa RIVUS e’ caratterizzata dalla sequenza ritmata di un fascio di lamine che separano due poderosi fianchi disponibili in metallo e in ceramica. Disegnata dallo Studio Angeletti Ruzza Design e prodotta da KALON una interessante nuova realtà industriale italiana che sta rivoluzionando il concetto di stufa a pellet sia per i plus tecnologici e produttivi che per l’accurato design . La bellezza di Rivus si esprime nella sua semplicità. Semplicità non significa basic o minimalismo. La semplicità implica lo spessore culturale ed emozionale di un prodotto. Materiali, dettagli, fattura, processo produttivo, emozioni, memoria: in questo senso la semplicità è espressione profonda di qualità. Per KALON parole come qualità, innovazione tecnologica, etica e sostenibilità ambientale sono il fulcro sul quale basare la propria produzione e ricercare nuova bellezza da offrire alle persone per migliorare la qualità della loro vita.

INNOVAZIONE

La stufa RIVUS rende omaggio al sistema di riscaldamento più innovativo, ecologico ed economico della contemporaneità esprimendo un’ accurata ricercatezza formale. La parola Kalon, che deriva dal greco e significa “bello” esprime pienamente la mission aziendale secondo la quale la ricerca di bellezza formale ed estetica si muove all’unisono con la dignità dei comportamenti pratici per cui il concetto di bello non può prescindere dal concetto di buono. Ecco quindi l’innovativa porta caratterizzata da una serie di lamine metalliche che cambiano la usuale percezione della porta delle stufe. La forza espressiva del materiale ceramico che evoca atmosfere domestiche completamente diverse da quelle del rivestimento in acciaio. Questi importanti aspetti formali e sensoriali vengono sostanziati dalla presenza della
tecnologia KALON COMBUSTION che combina l’azione del sensore di flusso (apparecchio che controlla l’aria comburente) con la filosofia di progettazione dei suoi scambiatori ad alta efficienza. Questi, sfruttano la tecnologia a fascio tubiero, che aumenta sensibilmente la superficie di scambio termico e, di conseguenza, il rendimento del prodotto. All’interno di ogni tubo, viene inserito infatti un turbolatore elicoidale che svolge la duplice azione di rallentare i gas di scarico con conseguente aumento del tempo di permanenza del calore all’interno dello scambiatore e abbattimento delle particelle inquinanti.
Grazie a questa tecnologia la stufa RIVUS è già conforme alla normativa ECODESIGN 2022 stabilita dall’Unione Europea. Il pellet per sua natura è già un materiale altamente ecologico rispetto ai combustibili fossili tradizionali come il gas o il gasolio e comporta un abbattimento di CO2 pari al 95% ma, i plus del pellet, uniti alle nuove tecnologie delle stufe di ultima generazione come RIVUS in classe energetica A+, migliorano ulteriormente la qualità dell’aria in termini di emissioni di particolato e di gas . I Regolamenti Ecodesign per gli apparecchi domestici a biomassa, entreranno in vigore nei 28 paesi dell’UE e in tutti i Paesi SEE (Spazio Economico Europeo) il 1° gennaio 2022 (Regolamento UE 2015/1185). Anche per quanto riguarda il comfort acustico del’ambiente in cui viene inserita, RIVUS è in categoria S-SILENT ossia ha un basso coefficiente di rumorosità ( inferiore ai 35 decibel); è dotata di una doppia porta ed ha un braciere in ghisa ad alto spessore.


kalon

MATERIALI UTILIZZATI

I prodotti Kalon sono composti da scambiatore e rivestimento estetico. Il prodotto Rivus steel presenta lo scambiatore nobilitato con il processo di sabbiatura e ultimato con vernice liquida resistente all’alta temperatura, ed il rivestimento estetico sabbiato e verniciato con poliestere raggrinzato a polvere. Il prodotto Rivus, a differisce nel rivestimento estetico, realizzato in ceramica texturizzata e smaltata.

TECNOLOGIE

La stufa RIVUS utilizza la tecnologia ad ARIA VENTILATA con ventilazione frontale ed è dotata della tecnologia KALON COMBUSTION che combina l’azione del sensore di flusso (apparecchio che controlla l’aria comburente) con la filosofia di progettazione dei suoi scambiatori ad alta efficienza. Questi, sfruttano la tecnologia a fascio tubiero, che aumenta sensibilmente la superficie di scambio termico e, di conseguenza, il rendimento del prodotto. Inoltre, all’interno di ogni tubo, viene inserito un turbolatore elicoidale, che svolge una duplice azione:
1- Rallentamento dei gas di scarico con conseguente aumento del tempo di permanenza del calore all’interno dello scambiatore
2 -Abbattimento delle particelle inquinanti

CERTIFICAZIONI

RIVUS e RIVUS STEEL sono conformi alla normativa ECODESIGN 2022. Il regolamento Ecodesign specifica le modalità di applicazione 2009/125/ CE del Parlamento Europeo e del Consiglio in merito ai criteri di progettazione ecocompatibile per gli apparecchi a biomassa. L’obiettivo del regolamento è migliorare le prestazioni ambientali dei nuovi generatori di calore a biomassa. Per questo motivo, dalla sua entrata in vigore, potranno essere commercializzati solamente gli apparecchi in grado di rispettare i requisiti di efficienza ed emissioni previsti. Il regolamento sarà obbligatorio e dovrà essere direttamente
applicato da ciascuno degli Stati membri dell’Unione Europea a partire dal 1 gennaio. RIVUS e RIVUS STEEL sono classificate 4 stelle quando la norma entrata in vigore quest’anno in Italia prevede la presenza di stufe a 3 stelle. L’attenzione che Kalon pone nei confronti dell’ambiente è assoluta e tutti i suoi sforzi sono orientati verso una sempre maggiore ottimizzazione dei rendimenti termici con sempre inferiori emissioni di CO2.

Potete trovare questo e altri prodotti Kalon durante Progetto Fuoco Padiglione 7 Stand A-7. Per ulteriori informazioni consultate il sito aziendale www.kalonstufe.it

Greithwald Herde è l’evoluzione del fuoco domestico

Greithwald Herde, una storia di esperienza e ricerca

Senza perdere di vista la filosofia basata su rispetto ed accoglienza,  Greithwald Herde porta in tutte le case del mondo un sistema di riscaldamento certificato che garantisce rendimenti elevati e ridotti consumi.

Il fuoco: il miglior amico dell’uomo

Niente è più accogliente di una casa calda che ci attende. Una cucina a legna Greithwald Herde riunisce molteplici plus in un unico prodotto. È efficiente proprio per la sua capacità di coniugare in un’unica soluzione funzioni come cucina e riscaldamento, ma diventa anche un piacevole elemento d’arredo.

JOY Piccola cucina – massime prestazioni

Joy si distingue perché dotata della più ampia camera di combustione della sua categoria. Il forno, costruito in acciaio inox, capiente e funzionale, cuoce uniformemente ogni pietanza grazie alle sue dimensioni. La massiccia quantità di materiale refrattario, presente sia nella camera di combustione che nel rivestimento del girofumi, permette alti rendimenti con emissioni al di sotto delle più ristrettive norme europee ed un accumulo di calore più duraturo e costante. Dispone di serie di un’ampia porta fuoco con triplo vetro che consente di godere di quell’atmosfera e di quel calore che solo il fuoco sa regalare.

Cucina a misura di cliente

Personalizzabile nei colori, nelle misure e negli accessori, la dotazione standard di questa cucine è assai ricca: materiali di pregio, grande porta fuoco con ampia camera di combustione, porta fuoco e forno in acciaio inox, triplo vetro su porta fuoco, maniglie in acciaio inox, zoccolo telescopico in acciaio inox. Dispone di forno in acciaio inox, una teglia ed una griglia forno, piastra di cottura in acciaio radiante o vetroceramica.

Scheda tecnica:

DIMENSIONI CUCINA JOY60
Larghezza: 600 mm
Altezza: 850-920 mm
Profondità: 600 mm

DIMENSIONI FORNO
Larghezza: 353 mm
Altezza: 200 mm
Profondità: 400 mm

Sono disponibili altri modelli con diverse misure.

CARATTERISTICHE DI SERIE

  • Focolare ÖKO
  • Presa aria esterna
  • Porta fuoco con triplo vetro
  • Regolatore pot. autom. + regolazione manuale su porta fuoco
  • Uscita fumi Ø 120 mm Dx o Sx
  • Uscita fumi superiore fissa, laterale o posteriore regolabile
  • Ventilazione integrata naturale
  • Telaio in acciaio Inox con alzatina posteriore (50x15mm)
  • Piastra di cottura in acciaio radiante o vetroceramica
  • Forno in acciaio inox
  • Guide forno estraibili
  • 1 teglia e 1 griglia forno
  • Doppio vetro e termometro su porta forno
  • Maniglie in acciaio Inox termicamente isolate
  • Zoccolo telescopico in acciaio inox
  • Cassetto con zoccolo estraibile e guide ad autorichiamo
  • Classe A+
  • Prestazione ambientale ****

Potete trovare tutti i prodotti Greithwald Herde visitate lo stand Pad. 4 B-2  a Progetto Fuoco. Per ulteriori dettagli sui prodotti visitate il sito aziendale www.greithwald.it

Stufe Lotus: tre prodotti novità in anteprima

Una centrale elettrica per riscaldamento e cottura

Lotus Jubilee 35

Una stufa molto potente, alla quale è possibile aggiungere una sezione di cottura, che apre nuove possibilità per cucinare cibo e cuocere il pane. La sezione di cottura ha pratici ripiani e sezioni come in un normale forno. Se si desidera conservare il calore – per una distribuzione uniforme del calore per un periodo più lungo – Jubilee è disponibile anche nelle versioni con rivestimento Indian Night e pietra ollare.

L’enorme camera di combustione ospita tronchi lunghi fino a 50 cm. Il telaio sul retro della porta è realizzato in ghisa per una durata e una resistenza ottimali. La camera di combustione, realizzata in scamolex sagomato, è progettata per accogliere grandi volumi di legna. Tutto ciò garantisce che il calore venga utilizzato in modo ottimale. La facilità d’uso è progettata in ogni dettaglio e le leve di comando sono perfettamente integrate sopra lo stretto vano portaoggetti in legno, che può essere utilizzato per accendere materiali e accessori. La grande porta solida si apre facilmente.

Jubilee 35 è per coloro che desiderano l’esperienza di un grande incendio, con un gioco unico di fiamme e un’elevata produzione di calore. Per ulteriori dettagli sul prodotto collegati al sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

Lotus M – Stufe straordinarie che offrono straordinarie prestazioni

La serie M comprende stufe a legna ad accumulo che combinano il meglio della stufa convettiva con il meglio della stufa radiante. L’anima in acciaio si scalda velocemente, accumula calore tramite la massa di pietra che poi rilascia lentamente calore uniforme e convettivo, per un comfort inimitabile. Il passaggio del calore dalla camera di combustione alla pietra è favorito dall’innovativo rivestimento interno in Charmotte. Le due leve permettono di regolare l’aria di entrata e di scegliere tra convettivo e radiante. Per ulteriori dettagli consultate il sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

Modelli unici con possibilità uniche

La nuova gamma Lotus UNICO è un colpo estetico in termini di creazione di soluzioni uniche per la casa. Che si tratti di nuove costruzioni o caminetti esistenti, ora hai l’opportunità di creare la soluzione di design perfetta per il tuo ambiente. Con tre modelli – UNICO 11, 12 e 13 – sono possibili soluzioni architettoniche completamente nuove. Lotus UNICO offre un’esperienza eccezionale del fuoco e le superfici splendidamente rifinite riflettono la maestria superiore che è stata impiegata nella fabbricazione di questi inserti per caminetti. Tutti i modelli sono disponibili di serie con rivestimento ad alta temperatura nero opaco Senotherm. Questo produce un aspetto completamente unico e il doppio vetro nella porta e nei pannelli laterali assicura una confortevole emissione di calore. La camera di combustione extra large è realizzata in skamol sagomato che, pur garantendo una lunga durata, migliora anche il bellissimo gioco di fiamme e facilita una combustione pulita.

UNICO è molto più di un altro inserto per camini di Lotus. Ogni dettaglio contribuisce alla funzionalità e alla facilità d’uso delle stufe. L’elegante porta Soft-Close Comfort funziona come quando la porta della tua auto è chiusa ermeticamente, ma è altrettanto facile da aprire. Per ulteriori dettagli consultate il sito aziendale www.lotusstoves.com

Lotus

 

Potete toccare con mano i prodotti novità di Lotus Stoves durante Progetto Fuoco al Padiglione 4 Stand B-12.