casetta di legno

Come costruire una casetta di legno

Un sogno d’infanzia

Molti l’hanno sognato fin dall’infanzia. Chi non ha mai costruito una baracca o una tana in cui giocare. E una volta cresciuti in altrettanti abbiamo armeggiato per costruire vari tipi di baracche per metterci dentro un po’ di tutto: insomma l’indispensabile rimessa degli attrezzi nei nostri giardini

La “casetta” della legna da ardere

Chi sa qual è il nome esatto di questo tipo di piccoli edifici. Quelli di 4-5 metri quadri con funzione che varia a seconda della stagione, spesso collegati all’edificio principale, o isolati nel giardino o nei campi. Li possiamo chiamare baracche, casotti, o legnaie, spesso per ovviare al loro non essere propriamente a norma. Potremmo dire che il nome corretto è “legnaia”, in considerazione della funzione principale di stoccaggio e protezione della legna da ardere.

Come costruire una casetta di legno

Nel corso della prossima edizione di Progetto Fuoco che si terrà alla Fiera di Verona dal 19 al 22 febbraio 2020, gli amici della Fattoria del Legno e di Segheriamobile organizzeranno uno workshop di due giorni per insegnare a tutti i visitatori a costruire una casetta di legno, una rimessa per gli attrezzi o semplicemente una legnaia.

Legno locale ed economia locale

“Con alcuni amici della mia zona, che da tempo credono nei progetti di sviluppo del legno locale” dice Andrea Zenari, responsabile del progetto “abbiamo provato al lavorare alcuni tronchi di alberi provenienti dalla manutenzione di parchi privati. Questa esperienza è stata positiva, perché abbiamo costruito una semplice legnaia segando ceppi e travetti dai tronchi”.

La segheria mobile

“L’operazione è stata agevolata dall’uso della della segheria mobile, un tipico attrezzo comune in Nord Europa e Nord America, ma meno nelle nostre valli.” – continua Zenari – “Questo ci ha dato la possibilità di segare i tronchi in loco, direttamente ai piedi dell’albero. In questo modo non c’è nemmeno stato bisogno di una gru e di un camion per trasportare il materiale altrove. Questo ha avuto parecchi vantaggi. Dal punto di vista della sostenibilità non movimentiamo il legname per processarlo. E dal punto di vista economico è più conveniente, perché l’affitto di un camion con gru ha un costo di circa 100 € all’ora”.

Il workshop

il workshop che si terrà durante Progetto Fuoco partirà dal trattamento del tronco per arrivare alla costruzione della casetta in legno vera e propria. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli organizzatori scrivendo una mail a fattoriadellegno@gmail.com.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento