porceddu

Porceddu nel forno a legna: il trionfo della cucina sarda

La cucina sarda racconta storie affascinanti di antiche civiltà e di naviganti

Situata nel cuore del Mediterraneo la Sardegna vanta una tradizione culinaria che nei secoli ne ha influenzato la cultura a tutto tondo. Ricca di bellezze naturali e dotata di un rigoglioso paniere di eccellenze gastronomiche, l’isola basa le proprie preparazioni culinarie su prodotti derivati dalla tradizione pastorale e contadina e, lungo le coste, da quella marinara. Il porceddu al forno è forse il piatto più conosciuto tra le preparazioni culinarie, ottimo per una lentissima cottura nel forno a legna.

Porceddu al forno

Il “porceddu” è uno dei capisaldi della cultura culinaria dell’isola. Secondo la tradizione sarda si tratta di un maialino piccolo, alimentato esclusivamente con latte materno. La cottura allo spiedo è quella tradizionale, ma ancor più antica è quella cosiddetta “a carraxu”, che prevede la sepoltura della carne in un buca scavata nella terra, riempita di braci e rivestita da frasche di mirto (e altre erbe aromatiche).

 Ingredienti per 8 persone

  • 1 maialetto di circa 5 kg
  • Olio evo (lardo o strutto) q.b.
  • Sale, pepe nero, mirto q.b.

Procedimento

Accendere il forno a legna e raggiungere un’elevata temperatura. Aromatizzare l’olio extravergine (in alternativa il lardo o lo strutto) con un trito composto da sale, pepe nero e mirto (si possono, a piacere, aggiungere altre erbe aromatiche come l’alloro e il timo). Fare dei piccoli fori sulla cotenna e ungere uniformemente la carne con l’olio aromatizzato. Adagiare su una teglia e infornare (una volta formata la brace). Cuocere per circa un’ora, girando la carne a metà cottura. Il maialino è pronto quando la crosta si presenta rossiccia e croccante.

LEGGI ANCHE:

Il fuoco in cucina non è più un tabù
Pentole giuste per il giusto gusto nella cucina a legna
Cucine a legna: lo slow cooking fa tendenza
Cucinare nella cucina a legna

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento