Progetto Fuoco 2018

PROGETTO FUOCO: TUTTI I NUMERI DELL’EDIZIONE 2018

Report finale Progetto Fuoco 2018 – 11^ edizione

Progetto Fuoco è il più importante evento mondiale nel settore del riscaldamento a legna.

Numeri in sintesi

  • 782 aziende delle quali oltre 323 estere
  • 115.000 metri quadrati di superficie espositiva
  • 7 padiglioni espositivi (2,3,4,5,6,7,9) e area esterna
  • oltre 300 prodotti funzionanti, grazie all’impianto di aspirazione fumi
  • 777 visitatori, 15.527 dei quali stranieri

Gli Espositori

Gli espositori presenti sono stati 782, 667 diretti e 115 rappresentati.

Gli espositori stranieri sono stati 323 (42%), provenienti da 40 paesi diversi, principalmente Germania (54), Austria (40) e Francia (25).

Spagna, Polonia, Rep. Ceca, Grecia, Croazia e Belgio hanno presentato più di 10 espositori.

Gli espositori italiani sono 459 (58%) e provengono principalmente da Veneto (144) e Lombardia (102).

Complessivamente gli espositori italiani provengono da 18 diverse Regioni.

La provincia che ha presentato più espositori è Treviso (39).

Gli espositori si suddividono merceologicamente, con buona approssimazione, in questo modo:

  • Produttori app.domestici (stufe, caminetti, cucine…) 46%
  • Accessori per stufe e caminetti 7%
  • Produttori caldaie e grandi impianti a biomassa 21%
  • Produttori/Commercianti pellet e comb. 7%
  • Canne fumarie 6%
  • Componentistica 10%
  • Area esterna (macchine per la prima lavorazione del legno) 2%
  • Editoria e Associazioni 1%

I Visitatori

I visitatori presenti sono stati 71.777, 15.527 dei quali provenienti dall’estero.

I visitatori italiani sono stati 56.250.

Essi provengono da tutte le 110 province italiane, esclusa Ragusa.

In particolare:

  • sono aumentati i visitatori provenienti da Sicilia, Campania e Lombardia.
  • diminuzione contenute di presenze da Veneto, Trentino e Toscana.

Le maggiori presenze arrivano comunque da Veneto (27%) e Lombardia (17%).

I visitatori stranieri sono stati 15.527.

L’incremento rispetto all’edizione 2014 è stato del 7%.

Essi provengono da 70 diversi paesi del mondo.

In particolare:

  • sono aumentati i visitatori provenienti da Francia, Spagna, Germania, Austria, Polonia e Portogallo
  • diminuzione di presenze dal Regno Unito, in misura lieve da Serbia, Slovenia e Romania

Il 20% dei visitatori stranieri proviene dalla Francia mentre il 10% proviene dalla Spagna.

La tipologia del visitatore di Progetto Fuoco 2018 si può così riassumere:

  • produzione di settore 20%
  • rivendita-grossista-agente (trade) 45%
  • progettazione 12%
  • installazione/fumista 7%
  • termoidraulico 6%
  • altro 10%

E’ stata messa a punto un’imponente azione promozionale per aumentare ulteriormente la presenza di operatori esteri con l’organizzazione di delegazioni – organizzate in collaborazione con ICE e Veronafiere – provenienti dai principali mercati di sbocco della produzione italiana (in primis Spagna, Francia, Germania, Gran Bretagna e Paesi Scandinavi) ma anche da mercati emergenti quali Polonia, Russia, Grecia e Paesi Baltici e da nuovi mercati.

Inoltre Progetto Fuoco è stato presente con il proprio stand in tutte le principali fiere di settore.

Convegni

Sono stati organizzati più di 50 tra eventi, workshop e convegni.

AIEL – Associazione Italiana Energie Agroforestali – è il partner tecnico di Progetto Fuoco ed ha organizzato 3 convegni e 9 workshop.

Altre collaborazioni: Assocosma, ANFUS, ADI Index, Confartigianato Imprese Veneto, ANVER, Fattoria del Legno e il Dipartimento TESAF dell’Università di Padova.

Patrocini

Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Regione Veneto, Comune di Verona, Provincia di Verona, Camera di Commercio di Verona, TESAF- Università di Padova, I-Bio-Net Università di Firenze.

I più bassi costi di partecipazione

Progetto Fuoco vanta i più bassi costi di partecipazione tra le principali fiere internazionali di settore, confermando di essere lo strumento promozionale a miglior costo-contatto.

Progetto Fuoco costa 108€/mq contro:

363€/mq di ISH Frankfurt,

254€/mq di MCE Milano,

231€/mq di Flam’Expo Lione,

118€/mq di Expobiomasa Valladolid e

110€/mq Energiesparmesse di Wels.

* Analisi effettuata su area libera senza angoli

La comunicazione

Verona, 9 aprile 2018.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento